lunedì 1 ottobre 2012

CERSAIE 2012:La settimana dell'Architettura a Bologna

PUNTO SULLA FIERA APPENA CONCLUSA

A trent'anni una donna è più bella, non avrà più la perfezione fisica dei 16 anni ma ha capito cosa vuole essere e dove andare.......sarà mica così anche per le fiere?


Si è appena conclusa una manifestazione che non si può definire solo Fiera. Questo evento ha avuto due caratteristiche cardine:puntare sull'Architettura, il Design e l'Arte e farlo nel modo più attuale cioè attraverso gli happening collaterali.
Il comparto della ceramica e dell'arredo bagno ha tradotto l'esigenza di una alta qualità del Made in Italy in una esigenza di qualità architettonica, artistica, di disegno industriale e di comunicazione.

Il Cersaie quest'anno ci ha stupiti con:

  • Bologna Water Design:  Mostre, Installazioni, Happening che hanno coinvolto tutta la città e hanno aperto significativi luoghi chiusi da parecchi anni. All'organizzazione ha lavorato fra gli altri Philippe Daverio, ormai cardine di manifestazione cittadine  come Arte Fiera e la sua Art White Night.
Installazione Di Mario Bellini in Via D'Azeglio
  • Convegni Internazionali degni di questo aggettivo: primo fra tutti Eduardo Souto De Moura, architetto ormai simbolo di come si può coniugare modestia e normalità all'arte di qualità.In città alla Pinacoteca Nazionale, una mostra su alcuni suoi progetti dal 1979 al 2011 ci accompagnerà fino al 21 Ottobre.
Eduardo Souto De Moura presentato da Francesco Dal Co

http://it.wikipedia.org/wiki/Eduardo_Souto_de_Moura
  • Stand fieristici a metà fra negozi trendy di NY e set fotografici da rivista di settore







  • The last but not the Least: Ceramiche attuali fra cui alcune destinate a non soccombere in fretta alle mode e altre che probabilmente lo faranno, ma in fondo chi se ne importa!Sono così divertenti che se proprio non ce le metteremo in casa almeno le avremo viste lì!





Nessun commento:

Posta un commento